Prestiti: cessione del quinto, sistema da usura diffuso in Italia

Stampa

La formula di prestiti è particolarmente popolare tra pensionati e disoccupati. Guarda video della trasmissione Le Iene.

È un sistema di prestito molto diffuso tra pensionati e disoccupati, che altrimenti non potrebbero permettersi linee creditizie. Ed è anche un prestito che presenta tassi da usura, secondo i legali delle vittime degli errori delle banche.

Con la cessione del quinto il cliente può restituire alla banca la somma di cui ha beneficiato attraverso il versamento di un quinto del proprio stipendio. Si tratta di una formula particolarmente diffusa della quale usufruiscono, per ovvie ragioni, sopratutto i lavoratori dipendenti e gli anziani, che restituiscono il prestito e i relativi interessi tramite le trattenute mensili sulla pensione.

Non sempre però, le cose vanno per il verso giusto, come si scopre grazie al servizio delle Iene.

Di seguito il servizio si concentra sul caso esemplare di Vittorio: ha ricevuto un prestito di 14 mila euro, ora ne deve restituire 40 mila euro all'istituto di credito. Il finanziamento fatto in banca da Vittorio, secondo l'avvocato del signore, è da usura. Il tasso è pari a più del doppio al consentito.

Al momento della firma del prestito va sottoscritta una polizza assicurativa a favore della banca. Se si aggiunge il costo dell'assicurazione al tasso di interesse dell'11% si arriva al 29,69%. Vittorio ha pagato 10 mila euro circa di assicurazione.

La banca in merito citata nella trasmissione mandata in onda sui canali Mediaset è stata condannata in primo grado dal tribunale di Alba e Torino.