L'Inps: "Preleveremo dalle pensioni troppo alte"

Da quando si è insediato sulla poltrona di presidente dell'Inps, Tito Boeri ha delineato in più occasioni il suo piano di "arminozzazione" del sistema pensionistico, nella direzione di una maggiore equità. Col passaggio al metodo di calcolo contributivo e non solo. Lo ha fatto anche durante la trasmissione tv Ballarò di martedì sera.

"Ci sono pensioni molto alte che non sono giustificate dai contributi che hanno versato durante l'intero arco della vita lavorativa, c'è un problema di equità che andrebbe affrontato", ha detto l'economista a Ballarò dopo aver tenuto un incontro di quasi due ore con il premier Matteo Renzi. "Si può chiedere a queste persone di poter dare qualcosa per contrastare la povertà soprattutto nella fascia 55/65 anni - aggiunge Boeri tornando sugli assegni che definisce ingiusti-. Vogliamo per queste generazioni trovare un modo per contrastare la povertà e dare la possibilità di andare in pensione prima in modo sostenibile, quindi avendo una pensione più bassa".

boeri 367

PIU' EQUITA' - "La filosofia di fondo è quella dell'equità - spiega ancora il presidente dell'Inps ?sottolineando che "entro giugno" farà delle "proposte articolate" al Governo -, noi faremo queste proposte per equità non per fare cassa", sottolinea, indicando poi che uno "dei problemi più seri" è quello "della generazione tra i 55 e i 65 anni che si sono trovati con queste riforme in po' spiazzati".

IL GOVERNO - Da parte governativa Yoram Gutgeld, consigliere del governo Renzi impegnato sul fronte della spending review, esclude invece interventi sulle pensioni. "Abbiamo affrontato questo discorso già l'anno scorso e la decisione politica è stata di non toccarle. Le pensioni alte sono già in qualche modo tassate e quindi c'è già un intervento di equità. Andare più in giù significherebbe entrare sui livelli di pensioni medie, tipo da 90mila euro, e si è deciso politicamente di non farlo".

da QuiFinanza

Cessioni del quinto Dipendenti

Cessione del quinto dipendenti

Cessioni del quinto Pensionati

Cessione del quinto pensionati

Delega su Stipendio Dipendenti

Delega sullo stipendio dipendenti

Richiedi preventivo cessione del quinto

Richiedi preventivo

Pronto Crediti | News

  • Ad osservare gli spread che oggi le banche praticano sui mutui sembra, a una prima occhiata, di trovarsi di fronte a un errore di battitura. È mai possibile che il margine lordo (è questo lo spread) che un istituto chiede oggi su un finanziamento ipotecario a tasso fisso sia dello 0,25%? E si tratta, tra l’altro, di un aumento rispetto alla scorsa estate quando nelle migliori condizioni lo spread era praticamente azzerato.

  • Ecco il ddl del M5S

    Come funziona il mutuo di cittadinanza M5S
    Dal reddito alla pensione di cittadinanza, ma non finisce qui. Infatti a breve potrebbe arrivare anche il mutuo di cittadinanza 2019. Si tratta di una misura finalizzata a combattere la disuguaglianza e il disagio sociale, rientrante nel campo dell’assistenza abitativa pubblica e riservata ai soggetti compresi in una fascia di reddito bassa. Il testo è firmato dall’esponente M5S Emanuele Dessì e presentato in Senato lo scorso 15 gennaio. Andiamo a vedere cosa dice.

  • Comprare casa con il mutuo è ancora più costoso. A gennaio - secondo i dati diffusi oggi da Banca d'Italia - i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,31%, in aumento dal 2,26% di dicembre.

  • Ad osservare gli spread che oggi le banche praticano sui mutui sembra, a una prima occhiata, di trovarsi di fronte a un errore di battitura. È mai possibile che il margine lordo (è questo lo spread) che un istituto chiede oggi su un finanziamento ipotecario a tasso fisso sia dello 0,25%? E si tratta, tra l’altro, di un aumento rispetto alla scorsa estate quando nelle migliori condizioni lo spread era praticamente azzerato.

  • Ecco il ddl del M5S

    Come funziona il mutuo di cittadinanza M5S
    Dal reddito alla pensione di cittadinanza, ma non finisce qui. Infatti a breve potrebbe arrivare anche il mutuo di cittadinanza 2019. Si tratta di una misura finalizzata a combattere la disuguaglianza e il disagio sociale, rientrante nel campo dell’assistenza abitativa pubblica e riservata ai soggetti compresi in una fascia di reddito bassa. Il testo è firmato dall’esponente M5S Emanuele Dessì e presentato in Senato lo scorso 15 gennaio. Andiamo a vedere cosa dice.

  • Comprare casa con il mutuo è ancora più costoso. A gennaio - secondo i dati diffusi oggi da Banca d'Italia - i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l'acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, sono stati pari al 2,31%, in aumento dal 2,26% di dicembre.

© 2018 Cessioni del Quinto.eu. Tutti i diritti riservati. Brand di Donato Rivoli - Family Broker di Credipass S.r.l. - Divisione MedioFimaa, Mediatore Creditizio, Iscrizione OAM n. M12

Dati Aziendali

CessionidelQuinto.eu è un brand registrato da Donato Rivoli (Consulente del Creditizio ed Assicurativo di Credipass - Divisione MedioFimaa). Qui ottieni una Consulenza Gratuita e non impegnativa per il tuo Prestito attraverso la Cessione del Quinto. Sviluppiamo diversi preventivi, grazie a molteplici accordi commerciali, proponendoti la Cessione del Quinto più competitiva.
Il Portale Cessioni del Quinto Lecce è integralmente dedicato ai Prestiti Garantiti, per Pensionati e Dipendenti Pubblici, Statali, Ministeriali, e privati, residenti nelle provincie di Lecce, Brindisi, Bari, Foggia e Taranto.

Area Contatti

INDIRIZZO

Via Regina Margherita,164 - 73057 TAVIANO (LE)

TELEFONO

(+39) 0833 913338 - 333 1296357

FAX

(+39) 0833 1850389

E-MAIL

info@cessionidelquinto.eu

WEB

http://www.cessionidelquinto.eu/