La cessione del quinto si rinnova. E cresce del 7,3%

Stampa

cessione del quinto lecceCessione del quinto da prodotto di serie B a scelta di serie A. Ne è prova la crescita del 7,3% anno su anno registrata lo scorso 30 novembre.

Negli anni successivi alla crisi economica americana dei mutui subprime e alle difficoltà dell’Eurozona seguite al default greco, il settore dei prestiti ha subito una frenata consistente, rialzando la testa solo sul finire del 2015. In particolare, il cambiamento legato al prestito tramite cessione del quinto, dettato dal modificarsi delle situazioni di mercato degli ultimi cinque-sei anni, ha portato tale tipologia di finanziamento a rinnovarsi sotto tre differenti punti: in termini di società offerente, in termini di modello di pricing e in termini di controllo delle reti di vendita.

La cessione del quinto: le tre fasi del cambiamento. La cessione del quinto dello stipendio è una particolare forma di prestito personale, riservata ai lavoratori dipendenti pubblici e privati (con contratto di lavoro a tempo indeterminato) e ai pensionati (Inps e Inpdap), che prevede un rimborso delle somme concesse, effettuato tramite addebito diretto in busta paga o sulla pensione.

Dal 2010 a oggi lo strumento della cessione del quinto ha subito modifiche «strutturali», dovute a una maggior necessità di sicurezza patrimoniale, nonché a una necessità di riduzione dei tempi e dei costi di fruizione del credito concesso.

Fonte: ItaliaOggi

Tags: , , , ,